Due o tre settimane fa vi ho consigliato un film, che spero vi sia piaciuto. Oggi voglio parlarvi dei “cinema” (ovvero delle sale cinematografiche, per i colti). Poco oltre la metà del secolo scorso a Moncalieri erano un bel numero, che ricordo con piacere e nostalgia. A Borgo San Pietro il CABIRIA, in corso Dante, e il GHIGO, in via Pastrengo; a Testona il FULGOR, in via Colombero; a Santa Maria il CRISTALLO; nel Centro Storico, l’ITALIA, nel viale della Stazione, il NAZIONALE, in via San Martino, e l’EXCELSIOR, in vicolo Duch. Vi era anche un Teatro, con quinte e fondali ottocenteschi, all’interno del Real Collegio Carlo Alberto, dove spesso venivano proiettati film, e il CINEMA TEATRO CASTELLO, vicino a piazza Baden Baden, poi KINGKONG CASTELLO, che è stato l’ultimo a chiudere, circa un anno fa, e lì, all’inizio degli anni sessanta, l’Antico Saggio e un nutrito gruppo di allora baldi giovani organizzavano cicli di film (ne ricordo uno per tutti: LA BOMBA INCOMBE, RIDIAMONE PRIMA CHE SCOPPI!): allora si chiamavano “cineclub”, erano frequentati da un folto pubblico e seguiti da un dibattito. Forse nella Parrocchia di qualche borgata vi erano anche altre sale. Oggi i “cinema” non ci sono più, ci sono le sale cinematografiche. A Moncalieri sono 16 e tutte nella zona Sanda Vadò, al 45° NORD (un po’ cattedrale del consumismo e un po’ Paese dei Balocchi), ma almeno ci sono. Buona visione. E grazie all’amico Domenico per la consulenza storica.

Fabrizio Scarpa – 14 marzo 2007
“il Mercoledì” – numero 10 anno XIII

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2021 L'angolo di MANGIAFUOCO Made and hosting with ❤️ by World Wide Management

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?