I sentimenti di onnipotenza spesso sottintendono vissuti di impotenza. Una frase che ho letto da qualche parte e che mi è rimasta impressa nella mente, grazie ai molti riferimenti contemporanei. In questi giorni dalla mia memoria riaffiora anche un altro ricordo, forse esageratamente pomposo, ma calzante, il Götterdämmerung, il crepuscolo, o più semplicemente la Caduta degli Dei. Lasciamo stare lo splendido film dal titolo omonimo di Luchino Visconti, da vedere e rivedere, e mettiamo da parte anche quella fine del mondo ipotizzata nella mitologia nordica, che prevede un inverno di tre anni, dopo un periodo di caos e di lotte sanguinose, prima del sorgere di una nuova era, con una nuova stirpe umana. Tornando nella quotidianità, negli accadimenti di questi giorni, in cose molto più terrene, mi sembra interessante prendere in esame i Mondiali di calcio, che si stanno avviando alla loro conclusione in Russia. Dopo più di sessanta anni l’Italia non ha partecipato alla fase finale, con grande disappunto di milioni di concittadini, spesso più attenti alle questioni calcistiche che a quelle politiche. Ma lo spettacolo deve continuare! E non si può dire che non continui. Anche a chi non è particolarmente o per niente interessato al calcio non può essere sfuggito il fatto che tanti siano stati gli dei caduti inaspettatamente durante lo svolgimento della manifestazione. La grande corazzata della Germania, campione uscente e favorita per la maggior parte degli esperti addetti ai lavori, non ha superato il primo turno a gironi, cacciata fuori con una netta sconfitta dalla Corea del Sud. Pare che i tedeschi debbano pagare l’albergo presuntuosamente prenotato fino al giorno della finalissima. Successivamente il Portogallo di Cristiano Ronaldo e l’Argentina di Leo Messi hanno preso anzitempo l’aereo per tornarsene a casa. Stessa sorte è toccata alla Spagna, una delle favorite, eliminata dai padroni di casa della Russia. Un poco più di strada hanno fatto l’Uruguay, di Cavani e Suarez, battuto dalla Francia, e il Brasile di Neymar, sconfitto da uno splendido Belgio. Per farla breve si sta assistendo a un finale che ricorda molto un campionato europeo. Tra Belgio, Croazia, Francia e Inghilterra verrà fuori la squadra campione del 2018. Pochi giorni e tutto sarà soltanto un ricordo. Non sarebbe male che vincesse una quasi Cenerentola del calcio. Non voglio nominarla per scaramanzia, perché, anche se non sono superstizioso, non si sa mai. Ce ne sono un paio, quindi vedete voi, ma se dovesse avverarsi certamente ne riparleremo. Vedremo anche se CR7 approderà a Torino, purtroppo sulla sponda sbagliata. In ogni caso, come ha scritto qualcuno, erano duemila anni che il destino di una creatura di 33 anni non suscitava così tanto interesse, e le notizie oggi hanno modo di viaggiare più velocemente.

Götterdämmerung

Fabrizio Scarpa – 11 luglio 2018

“il Mercoledì” n° 28 anno XXIV

4 Comments
  1. I have to thank you for the efforts youve put in penning this blog. I really hope to check out the same high-grade blog posts by you later on as well. In fact, your creative writing abilities has inspired me to get my very own site now 😉

  2. Greetings! Very useful advice within this post! It is the little changes that produce the greatest changes. Many thanks for sharing!

  3. I was excited to uncover this great site. I need to to thank you for your time for this particularly wonderful read!! I definitely enjoyed every part of it and I have you book marked to check out new stuff in your web site.

  4. Can I simply say what a comfort to uncover someone that actually understands what theyre discussing on the internet. You certainly understand how to bring a problem to light and make it important. A lot more people should check this out and understand this side of your story. I cant believe youre not more popular since you most certainly have the gift.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2024 L'angolo di MANGIAFUOCO Made and hosting with ❤️ by World Wide Management

CONTACT US

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?